Inserita nel Progetto “Orafi vicentini alla ricerca di nuovi partner commerciali” approvato dalla CCIAA di Vicenza

Si informa che la Camera di Commercio di Vicenza ha autorizzato lo slittamento della missione in Israele e sarà pertanto possibile organizzare il viaggio da febbraio a giugno 2019.

I requisiti per l’ottenimento del contributo camerale sono i seguenti:

  • L’azienda deve essere una PMI,
  • Deve avere una sede nella Provincia di  Vicenza,
  • Deve essere in regola con il DURC e con il pagamento del contributo camerale annuale.

Nello specifico verranno organizzati degli incontri B2B (incontri prefissati) in Israele, soprattutto a Tel Aviv, presso la sede dei potenziali clienti. Le date per gli incontri verranno fissate sulla base delle esigenze dei partecipanti, delle loro controparti locali e degli impegni dell’Ufficio ICE di Tel AVIV incaricato di organizzare gli incontri.

Per le aziende interessate i costi sono i seguenti:

  • scounting iniziale: 300 € dovuti anche in caso di riscontro negativo;
  • in caso di risposta positiva da parte degli operatori locali: 300 € per l’organizzazione logistica dei matching e 150 € per ciascun incontro fissato;
  • Auto con autista: al giorno circa 400 €.

Su tutti i suddetti costi (scounting, organizzazione, incontri, trasferimenti) è previsto il contributo camerale del 50%.

Il Consorzio provvederà anche alla prenotazione delle camere per il pernottamento.

Si informa che in Israele è ammessa l’entrata dei campionari con Carnet ATA e la merce di origine preferenziale  italiana può essere importata nel paese in esenzione di dazio.

Infine si ricorda che partner del progetto sono Confindustria Vicenza, il Consorzio Corart e CNA Vicenza.

Chi fosse interessato o volesse maggiori informazioni  è pregato di contattare la dottoressa Alessandra Novello – tel. 0444.232697 – a.novello@confindustria.vicenza.it